· 1° Convegno sui Beni Culturali ed Ambientali delle Marche 

Numana 8-9-10 maggio 1981 - AA.VV., Paleani editrice, Urbania 1982


· A. Broglio - D. Lollini, I ritrovamenti marchigiani del paleolitico superiore e del mesolitico, p. 27

· M. Coltorti, Le attuali conoscenze sul Pleistocene ed il paleolitico superiore e medio della regione marchigiana, p. 63

· R. A. Staccioli, I Piceni, p. 123

· D. Lollini, Intervento sui Piceni, p. 131

· G. Messineo, Le testimonianze romane nella Marche, p. 137

· M. F. Boemi, I beni culturali ed ambientali, p. 145

· F. Formosa, Legislazione di tutela e coordinamento tra gli organismi e le amministrazioni preposte alla salvaguardia e valorizzazione del patrimonio dei beni culturali, p. 159

· G. Baldelli, Soprintendenza ed Archeoclub, p. 173

· C. Cappelli, Ascoli preromana: archeologia del territorio e protourbanesimo, p. 179

· R. Bernacchia, Esempi di architettura paleocristiana e bizantina lungo la Valle del Cesano, p. 185

· A. Polverari, Titoli onorifici dell'alto medioevo nel senigalliese, p. 197

· M. Malavolta, I Minori conventuali di Cossignano e la Chiesa della Annunziata, p. 203

· R. Paci, Il paesaggio umanizzato delle Marche, p. 213

· F. Bonasera, Cartografia storica delle Marche, p. 233

· E. Biondi, Il bosco nelle Marche, p. 291

· A. Mordenti, L'Archivio come bene culturale e la ricerca, p. 309

· M. Massignani Cappelli, I barbari minacciano di nuovo Ascoli, p. 313

· B. Nardi - L. Pellei, La civiltà della Rua, p. 317

· A. Virgili, Montalto, p. 319

· E. Paleani, Informatica nel campo dei beni culturali, p. 335

· D. Bischi, Basilica di S. Cristoforo, p. 345

· C. Mazzalupi, La Rocca di Spindoli: dalle origini al XV secolo, p. 349

· M. Giuseppetti, Il Kouros di Pioraco, p. p. 365

· D. Ripanti - O. Galeazzi, Prime acquisizioni di una ricerca storico-topografica sulla Architettura militare del Ducato di Montemarciano, p. 371

· L. Mancini - Spinucci, Note sulla Fermo romana, p. 375

 

 

· Le Marche. Archeologia Storia Territorio

Istituto regionale per la pre-protostoria nelle Marche. Arcevia - Sassoferrato 1990 

Atti del Convegno, Problemi archeologici dell'area Esino-Sentinate, Arcevia ottobre 1990


· M. Landolfi, Il frontone e il fregio di Civitalba, p. 9

· G. Paci, Da Colfiorito al Catria. Per la storia di alcune comunità dell'Appennino marchigiano in età romana con particolare riguardo alla documentazione epigrafica, p. 15

· B. Wilkens, Allevamento e caccia dal Neolitico all'età del Bronzo nelle Marche interne, p. 29

· A. M. Megna, Ipotesi per unan ricostruzione del piano programmatico di Aesis, p. 41

· L. Vettorazzi, Ricerche topografiche nel territorio a nord di Urbs Salvia, p. 97

· R. Virzì, Tombe romane presso Osimo, p. 137

· L. Ottaviani, Per un approccio alla lettura stratigrafica degli elevati: gli ipogei dell'Anfiteatro Flavio, p. 163

 

· Le Marche. Archeologia Storia Territorio

Istituto regionale per la pre-protostoria nelle Marche. Arcevia - Sassoferrato, 1991 

Atti del Convegno, L'entroterra marchigiano nell'antichità: ricerche e scavi, Arcevia 16-17 novembre 1991


· M. Di Muzio - L. Spoletini, Ricostruzione dell' attività lavorativa attraverso le patologie nella popolazione di Sulmona risalente all'età del ferro, p. 9

· S. De Maria, Suasa: un municipio dell'ager gallicus alla luce delle ricerche e degli scavi recenti, p. 15

· L. Mazzero Saracino, Aspetti della produzione e della commercializzazione dell' instrumentum domesticum di età romana nelle Marche alla luce dei rinvenimenti di Suasa, p. 53

· G. Lepore - M. Zaccaria, La pittura parietale romana fra Romagna e Marche: la nuova documentazione di Suasa, p. 95

· M. C. Profumo, Interventi, proposte e prospettive per la consolare Salaria, p. 117

· U. Moscatelli, Relazione preliminare sulle due prime campagne di scavo in località Palazzo di Pioraco (1990-1991), p. 127

 

· Le Marche. Archeologia Storia Territorio

Istituto regionale per la pre-protostoria nelle Marche. Arcevia - Sassoferrato, 1991/92/93


Atti del Convegno 1991, L'entroterra marchigiano nell'antichità: ricerche e scavi, Arcevia 16-17 novembre 1991

· S. Stefanini, Il popolamento di età romana nel settore montano tra Suasa e Sentinum, p. 11

· N. Vullo, Il problema di Civitalba, p. 55

 

Atti del Convegno 1992, Attività economiche nelle Marche in età romana, Arcevia 7-8 novembre 1992

· M. Di Muzio - L. Spoletini, Paleonutrizione: metodiche di studio e possibile contributo alle ricerche archeologiche, p. 69

· G. Traina, Sismicità storica delle Marche nell'antichità. Esame critico delle fonti letterarie, p. 75

· S. Diebner, La sfera dei sepolcri: apporti alla conoscenza dell'aspetto socio-economico del territorio, p. 83

· U. Moscatelli, Approcci complementari per lo studio della toponomastica prediale romana nelle Marche, p. 99

· S. De Maria, Testimonianze di famiglie senatorie a Suasa, p. 141

· P. Dall'Aglio, Il popolamento dell'ager suasanus: prime considerazioni ed ipotesi, p. 151

· G. Lepore, L'organizzazione del lavoro nelle botteghe di pittori in età romana: la nuova documentazione della domus dei coiedii di Suasa (AN), p. 159

· G. Montironi, San Lorenzo in Campo (PS) Ceramica a pareti sottili: scarti di fornace, p. 173

· C. Delplace, Riflessioni sugli apporti della Gallia Cisalpina all'economia delle Marche in epoca romana, p. 179

 

Atti del Convegno 1993, Tra Marche e Abruzzo: prospettive per un congresso, Arcevia  18 dicembre 1993

· U. Moscatelli, Per un congresso marchigiano-abruzzese, p. 187

· A. R. Staffa, Cinque anni di ricerche archeologiche in Abruzzo: 1989-1993, p. 193

· G. Paci, Le iscrizioni di età repubblicana in area medioadriatica, p. 203

 

 

· Scavi e ricerche nelle Marche

Quaderni di Archeologia nelle Marche (collana diretta da Mario Luni) - M. Luni (a cura di), Quattroventi, Urbino 1991


Presentazione di Delia Lollini, p. 7

 

Pleistocene: fossili

· M. Silvestrini, Serravalle di Chienti (MC), località Colle Curti: giacimento paleontologico pleistocenico, p. 9

 

Età preistorica: insediamenti e sepolcreti

· M. Silvestrini, Arcevia (AN), località Ponte di Pietra: giacimento paleolitico, p. 11

· M. Silvestrini, Acquaviva Picena (AP), località Monte Tinello: insediamento neolitico, p. 12

· M. Silvestrini, Ancona, località Montagnolo: insediamento dell'età del bronzo, p. 13

· M. Silvestrini, Cingoli (MC), località Moscosi: insediamento dell'età del bronzo e del ferro, p. 15

· N. Lucentini, Colli del Tronto (AP), località Casale Superiore: insediamento dell'età del bronzo e del ferro, p. 17

· G. Baldelli, Fermo (MC), località Mossa: necropoli dell'età del ferro, p. 19

 

Civiltà picena: insediamenti, sepolcreti, stipe votiva

· G. Baldelli, Senigallia (AN), località Montedoro: insediamento piceno, p. 21

· G. Baldelli, Cupramarittima (AP), località S. Andrea: stipe votiva picena, p. 22

· N. Lucentini, Colli del Tronto (AP), località Colle Vaccaro: tomba picena, p. 24

· R. Virzì, Mergo (AN), località Angeli: tomba picena, p. 25

· N. Lucentini, Montedinove (AP): tombe picene, p. 27

· G. Baldelli, Numana (AN): necropoli picena, p. 29

· M. Landolfi, Sirolo (AN): necropoli picena, p. 30

 

Età romana: monumenti, strutture urbane, ville, sepolcreti 

· P. Quiri, Ancona: anfiteatro romano, p. 33

· M. Landolfi, Ancona: area archeologica Cardeto, p. 35

· M. C. Profumo, Ancona, via Orefici: strada romana, p. 36

· M. C. Profumo, Ancona, Piazza Stamira: strutture romane e tombe paleocristiane, p. 38

· R. Virzì, Ascoli Piceno: teatro romano, p. 40

· P. Quiri, Ascoli Piceno, Palazzo dei Capitani: area archeologica, p. 41

· M. C. Profumo, Ascoli Piceno, Corso Mazzini: strada romana, p. 42

· P. Quiri - Castelleone di Suasa (AN): anfiteatro romano di Suasa, p. 44

· E. Percossi, Cupramarittima (AP): ninfeo romano, p. 46

· R. Virzì, Fabriano (AN), località Attigio: impianto termale, p. 47

· M. Landolfi, Falerone (AP): teatro e anfiteatro romano, p. 48

· P. Quiri, Fano (PS): rinvenimenti archeologici romani, p. 50

· R. Virzì, Matelica (MC), Palazzo Ottoni: mosaici policromi, p. 52

· R. Virzì, Matelica (MC), località Fonticelle: villa romana, p. 54

· R. Virzì, Osimo (AN), località Montetorto: villa romana, p. 55

· E. Percossi, Pollenza (MC): villa romana, p. 57

· E. Percossi, Portorecanati (AN): area archeologica di Potentia, p. 58

· M. Landolfi, S. Severino Marche (MC): area archeologica di Septempeda, p. 59

· P. Quiri, Urbisaglia (MC): area archeologica romana, p. 61

· E. Percossi, Villa Potenza (MC): teatro romano di Helvia Ricina, p. 63

 

Età medievale

· M. C. Profumo, Sarnano (MC), località Castellane: insediamento medievale, p. 65

 

Archeologia subacquea 

· M. C. Profumo, Mare Adriatico, Ancona: indagini archeologiche, p. 67

 

APPENDICE

Fossombrone (PS): Forum Sempronii 


· G. Gori - P. Quiri, S. Martino del Piano di Fossombrone (PS): edificio termale, p. 69

· G. Gori, Calmazzo di Fossombrone (PS): recinto sepolcrale presso la Flaminia, p. 71

· M.C. Profumo - G. Baldelli, Fossombrone (PS), Piazza Mazzini: tombe paleocristiane e abitato piceno, p. 73

 

Urbino (PS): Urvinum Mataurense 

· A. L. Ermeti - P. Quiri, Urbino (PS): mosaici nell'area urbana, p. 75

· W. Monacchi - P. Quiri, Urbino (PS): rinvenimenti archeologici nell'area extra-urbana, p. 77

 

Macerata Feltria (PS): Pitinum Pisaurense 

· W. Monacchi - P. Quiri, Macerata Feltria (PS), Pieve di S. Cassiano: strada romana di Pitinum Pisaurense, p. 79

· W. Monacchi, Macerata Feltria (PS), Pieve di S. Cassiano: tombe medievali, p. 80

 

 

· Archeologia nelle Marche. Dalla preistoria all'età tardoantica

M. Luni, Nardini Editore, Firenze 2003


G. de Marinis, Introduzione

M. Luni, Archeologia nelle Marche

 

DAL PALEOLITICO ALL'ETA' DEL BRONZO

· Paleolitico, p. 13

· Mesolitico, p. 15

Boccabianca (Cupramarittima), p. 15

Fonte delle Mattinate (Serravalle di Chienti), p. 16

Ponte di Pietra (Arcevia), p. 17

Fosso Mergaoni (Serra San Quirico), p. 18

Lucciano (Pievetorina), p. 20

Il cranio della Gola della Rossa, p. 20

· Neolitico, p. 21

Maddalena di Muccia, p. 24

Ripabianca di Monterado, p. 26

Fontenoce di Recanati, p. 27

Santa Maria in Selva, p. 28

Monte Tinello (Acquaviva Picena), p. 30

· Eneolitico, p. 31

Conelle di Arcevia, p. 33

Fontenoce di Recanati - Area Guzzini necropoli, p. 35

· Età del Bronzo, p. 36

Moscosi di Cingoli, p. 38

Santa Paolina di Filottrano, p. 39

Montagnolo di Ancona, p. 40

Pianello di Genga, p. 41

· Protovillanoviano, p. 42

 

CIVILTA' PICENA E GALLICA

· Il primo millennio a.C. prima dell'occupazione romana, p. 43

· Le fonti archeologiche e i documenti epigrafico-linguistici, p. 44

· Dal IX al VII secolo a.C.: un periodo di formazione, p. 45

· Dal VII al VI secolo a.C.: aristocrazie locali e cultura orientalizzante, p. 47

· Dal VI al V secolo a.C.: le Marche tra Greci ed Etruschi, p. 51

· Dal IV al III secolo a.C.: contesto indigeno e intrusioni galliche, p. 54

 

GRECI IN ADRIATICO, p. 57

· Scali marittimi e itinerari transappenninici, p. 61

 

I ROMANI NELL'AREA MEDIOADRIATICA, p. 69

· I trattati di alleanza e la battaglia di Sentino, p. 69

· La fondazione di Sena Gallica, p. 73

· La ribellione e l'assoggettamento dei Picenti, p. 74

· Le deduzioni di Ariminum, Firmum Picenum ed Aesis, p. 76

· Il plebiscito flaminio, p. 79

· La via Flaminia, p. 83

· La battaglia del Metauro, p. 85

· Le deduzioni di Pisaurum, Potentia e Auximum, p. 87

· Interventi graccani, p. 90

· La guerra sociale, p. 93

· La guerra civile tra Mario e Silla, p. 95

· Interventi sillani nell'ager Gallicus, p. 97

· La guerra civile tra Cesare e Pompeo, p. 101

· Dalla morte di Cesare al Tardoantico, p. 104

 

LA VIABILITA' ANTICA, p. 109

· La via Flaminia: dagli Appennini ad Ariminum (Rimini), p. 111

· Le stationes, p. 112

· Ad Ensem - Luceolis, p. 113

· Luceolis - Ad Calem (Cantiano - Cagli), p. 115

· Ad Calem - Ad Intercisa (Cagli - Furlo), p. 117

· Ad Intercisa - Forum Sempronii (Furlo - Fossombrone), p. 118

· Forum Sempronii - Ad Octavo (Fossombrone - Calcinelli), p. 120

· Ad Octavo - Fanum Fortunae (Calcinelli - Fano), p. 121

· Fanum Fortunae - Pisaurum (Fano - Pesaro), p. 122

· Pisaurum - Ariminum (Pesaro - Rimini), p. 124

· La via Salaria, p. 125

· Il tracciato della Salaria dagli Appennini ad Asculum (Ascoli Piceno), p. 127

· La via Salaria da Asculum alla costa adriatica, p. 130

· La via costiera: Fanum Fortunae - Castrum Truentinum (Fano - Tronto), p. 131

· La via Salaria Gallica: Asculum - Forum Sempronii (Ascoli Piceno - Fossombrone), p. 132

 

LE TRENTACINQUE CITTA', p. 135

· Beregra - Montorio al Vomano, p. 138

· Asculum - Ascoli Piceno, p. 138

· Cupra Maritima - Cupra Marittima, p. 140

· Falerio Picenus - Falerone, p. 144

· Cluana - Porto Civitanova, p. 146

· Pausulae - San Claudio al Chienti, p. 147

· Urbs Salvia - Urbisaglia, p. 148

· Tolentinum - Tolentino, p. 153

· Camerinum - Camerino, p. 154

· Potentia - Porto Recanati, p. 156

· Ricina - Villa Potenza, 159

· Trea - Treia, p. 161

· Septempeda - San Severino Marche, p. 163

· Numana - Numana, p. 165

· Auximum - Osimo, p. 167

· Planina - San Vittore di Cingoli, p. 169

· Cingulum - Cingoli, p. 169

· Ancona - Ancona, p. 171

· Aesis - Jesi, p. 175

· Cupra Montana - Cupra Montana, p. 177

· Tuficum - Borgo Tufico, p. 178

· Attidium - Attiggio di Fabriano, p. 179

· Matilica - Matelica, p. 180

· Sentinum - Sassoferrato, p. 182

· Sena Gallica - Senigallia, p. 183

· Ostra - Presso Ostra Vetere, p. 185

· Suasa - Castellone di Suasa, p. 186

· Fanum Fortunae - Fano, p. 188

· Forum Sempronii - Fossombrone, p. 190

· Pitinum Mergens - Acqualagna, p. 192

· Tifernum Mataurense - Sant'Angelo in Vado, p. 194

· Urvinum Mataurense - Urbino, p. 195

· Pisaurum - Pesaro, p. 197

· Pitinum Pisaurense - Macerata Feltria, p. 199

 

EDIFICI PUBBLICI E PRIVATI, p. 201

· Edifici di età preromana, p. 202

· L'abitato di Pesaro, p. 207

· Cinte murarie di città, p. 208

· Cinte urbiche in opus reticulatum, p. 212

· Cinte urbiche in opus vittatum, p. 214

· Cinte urbiche in opus testaceum, p. 215

· Mura di età bizantina, p. 218

· Porte urbiche e infrastrutture urbane, p. 220

· Porta di Augusto a Fano, p. 228

· Porta Gemina ad Ascoli Piceno, p. 229

· Templi, santuari e criptoportici, p. 230

· Tempio di Venus Genetrix in Ancona, p. 235

· Tempio della Salus Augusta ad Urbs Salvia, p. 237

· Criptoportico, p. 238

· Tempio corinzio ad Ascoli Piceno, p. 239

· Tempio ionico ad Ascoli Piceno, p. 240

· Basilica ed edifici del Forum, p. 241

· Teatri, p. 242

· Teatro di Falerio Picenus, p. 248

· Teatro di Urbs Salvia, p. 249

· Edifici termali e palestre, p. 250

· Edifico termale a Forum Sempronii, p. 252

· Cisterne, Acquedotti e Ninfei, p. 253

· Due cisterne a Fermo, p. 259

· Cisterna ad Urbino, p. 260

· Acquedotto e serbatoio di Urbs Salvia, p. 261

· Anfiteatri, p. 263

· Anfiteatro di Ancona, p. 265

· Anfiteatro di Urbs Salvia, p. 266

· Archi onorari, p. 267

· Arco di Traiano ad Ancona, p. 269

· Domus, ville e insediamenti sparsi, p. 270

· Ponti e chiavicotti, p. 277

· Ponte di Cecco ad Ascoli Piceno, p. 284

· Ponte di Solestà ad Ascoli Piceno, p. 285

· Ponte d'Arli, p. 287

· Ponte Manlio a Cagli, p. 288

· Ponte Grosso presso Cantiano, p. 289

· Ponte Voragine di Cantiano, p. 290

· Ponte Grosso a Pontericcioli di Cantiano, p. 290

· Ponte dei Ciclopi a Foci di Cagli, p. 291

· Ponte della Peperia di Cagli, p. 292

· Ponte a Smirra di Cagli, p. 292

· Ponte di Acqualagna, p. 294

· Ponte di Traiano a Calmazzo di Fossombrone, p. 294

· Chiavicotto a Foci di Cagli, p. 296

· Sostruzioni, p. 296

· Sostruzioni a Vene di Santa Caterina, p. 299

· Sostruzione presso la Galleria di Vespasiano nella Gola del Furlo, p. 300

· Viadotto presso l'Abbazia di San Vincenzo al Furlo, p. 301

· Muro di terrazzamento a Pontericcioli, p. 302

· Tagli di pareti in roccia, p. 303

· Le due gallerie nella Gola del Furlo, p. 306

· La grande Galleria di Vespasiano, p. 308

· Monumenti funerari, p. 312

· Fornaci per ceramica, anfore e laterizi, p. 314

 

PAVIMENTI A MOSAICO E PITTURE PARIETALI

· Pavimenti di età repubblicana e in signino, p. 317

· Mosaici a motivi geometrici, p. 320

· La decorazione a rosoni,  p. 325

· I mosaici figurati, p. 329

· Una breve nota sulle pitture, p. 336

· I sectilia, p. 339

· I mosaici tardi, p. 341

· Pavimenti musivi paleocristiani, p. 343

· Conclusioni, p. 347

 

CULTURA FIGURATIVA, p. 349

· Scultura onoraria imperiale, p. 354

· Scultura ononaria municipale, p. 358

· Scultura religiosa e ideale, p. 360

· Statue di bronzo, p. 364

· Il gruppo bronzeo da Cartoceto di Pergola, p. 367

 

INSTRUMENTUM DOMESTICUM, p. 371

· Ceramica da mensa

· Vasellame a vernice nera, p. 371

· Terre sigillate, p. 373

· Ceramica a pareti sottili, p. 375

· Vetri, p. 376

· Lucerne, p. 377

· Contenitori da trasporto, p. 380

· Altri materiali, p. 382

 

CIRCOLAZIONE MONETALE, p. 383

 

IL PERIODO TARDOANTICO, p. 389

· La città e il territorio, p. 390

· La cultura figurativa, p. 392

 

I MUSEI ARCHEOLOGICI DELLE MARCHE, p. 399

 

BIBLIOGRAFIA, p. 401

 

INDICE DEI NOMI DI LUOGO, p. 432

 

 

· Scritti di topografia antica sulle Marche

G. Paci (a cura di), N. Alfieri, "Picus", Supplementi VII, Editrice Tipigraf, Tivoli 2000


Premessa (G. Paci), p. 5

Alfieri e le Marche, di L. Gasperini, p. 9

Ricina, p. 19

Traiano in Ancona, p. 35

Deviazioni di fiumi piceni in epoca storica, p. 41

I Fasti consulares di Potentia (regio V), p. 59

I fiumi adriatici delle regioni augustee V e VI, p. 83

A proposito di due nomi fluviali in Lucano e Silio Italico, p. 103

La centuriazione romana nelle basse valli del Potenza e del Chienti, p. 113

La pentapoli bizantina d'Italia, p. 125

L'insediamento urbano sul litorale delle Marche durante l'antichità e il Medioevo, p. 137

Sena Gallica, p. 153

La regione V dell'Italia augustea nella "Naturalis Historia", p. 195

Le Marche e la fine del mondo antico, p. 221

Labieno, Cingoli e l'inizio della guerra civile, p. 243

I porti delle Marche nei portolani e nelle carte nautiche medievali, p. 265

I porti e gli approdi, p. 289

La viabilità dall'Esino al Tronto, p. 327

Annibale dall'Umbria al Piceno (217 a.C.), p. 343

Cluana (regio V), p. 353

Breve nota di aggiornamento, p. 381

 

 

· Oggetti, idee, culti egizi nelle Marche (dalle tombe picene al tempio di Treia)

G. C. Vittozzi, "Picus", Supplementi VI, Editrice Tipigraf, Tivoli 1999


Prefazione, p. 3

Ringraziamenti, p. 7

Premessa, p. 9

Note alla lettura dei termini egizi, p. 10

 

Parte I - Gli amuleti delle tombe picene

1.1 La situazione geografica, p. 13

1.2 Le conoscenze archeologiche, p. 13

 

2.1 Il Piceno e i contatti con l'esterno in epoca protostorica, p. 14

2.2 Testimonianze dell'orientalizzante piceno, p. 17

2.3 I contatti con l'Oriente: mediatori etruschi e greci, p. 19

2.4 Le necropoli di Novilara, p. 20

2.5 Materiali esotici da Pitino di San Severino, p. 21

2.6 Artigiani stranieri nel Piceno, p. 22

2.7 Il caso di Belmonte Piceno, p. 23

2.8 I trovamenti di Pianello di Castelbellino, p. 24

2.9 I recenti trovamenti di Sirolo, p. 25

2.10 Gli amuleti del medagliere del Museo di Ancona, p.  25

 

3.1 Gli amuleti egizi, p. 26

3.2 Uso e significato degli amuleti egizi, p. 28

3.2.1 Bes, p. 28

3.2.2 Gli scarabei, p. 30

3.2.3 Isis lactans, p. 31

3.2.4 L'occhio-wd3t, p. 32

3.2.5 Pateco, p. 33

3.2. 6 Il gatto, p. 33

3.2.7 Sekhmet, p. 34

3.3 Conclusioni, p. 35

Catalogo I - Amuleti dalle tombe picene, p. 38

 

Parte II - Oggetti e culti egizi nelle Marche in epoca romana

 

Cap. 1 - Le testimonianze dei culti egizi nelle Marche, p. 59

1. Configurazione geografica e rapporti con l'esterno in epoca romana, p. 59

1.2 Il ruolo di Ancona, p. 60

1.3 I rapporti con l'alto Adriatico e la sponda illirica, p. 62

 

2 I siti del culto egizio nelle Marche, p. 64

2.1 Ausculum Picenum (Ascoli Piceno), p. 64

2.2 Attidium (Fabriano), p. 65

2.3 Auximum (Osimo), p. 65

2.4 Cagli (stazione della flaminia Ad Calem), p. 66

2.5 Carassai, p. 66

2.6 Castelbellino, p. 66

2.7 Castelfidardo, p. 67

2.8 Cupra Maritima, ager Cuprensis (Cupra Marittima, Ripatransone), p. 67

2.9 Fanum Fortunae (Fano), p. 73

2.10 Pisaurum (Pesaro), p. 74

2.11 Ricina (Villa Potenza), p. 76

2.12 San Ginesio, p. 77

2.13 Sentinum (Sassoferrato), p. 78

2.14 Suasa (Castelleone di Suasa), p. 82

2.15 Trea (Treia), p. 82

2.16 Urvinum Mataurense (Urbino), p. 82

 

3. Diffusione dei culti egizi nel territorio delle Marche, p. 82

4. I devoti, p. 84

 

Cap. 2 - Treia, p. 87

1. Introduzione, p. 87

1.1 Gli studiosi del passato, p. 88

1.2 Gli studi attuali, p. 89

1.3 L'interesse egittologico di Treia, p. 90

 

2. I reperti egizi e il sito del SS. Crocefisso, p. 91

2.1 Storia dei ritrovamenti, p. 92

2.2 I frammenti egizi, p. 96

2.3 La testa di Serapide, p. 96

2.4 La cosiddetta "Ninfa Idachia": una rilettura possibile, p. 102

2.5 L'iscrizione della Ninfa Idachia, p. 103

2.6 La testimonianza del Benigni, p. 103

- Il bronzetto di Arpocrate, p. 104

- La statuetta di Bacco e i "Priapi", p. 105

- Le gemme, p. 105

- Altri ricchi materiali, p. 107

2.7 L'area del SS. Crocefisso quale luogo di abbondanti acque, p. 108

2.8 L'iscrizione di Lucretia Sabina, p. 112

2.9 Il mosaico nel convento del SS. Crocefisso, p. 13

2.10 Le epigrafe e i personaggi, p. 118

2.11 Altri ritrovamenti nell'area del SS. Crocefisso, p. 120

2.12 Il tempio dei culti egizi, p. 122

2.13 Il tempio e il contesto urbano, p. 125

2.14 Le divinità dell'antica Trea, p. 127

 

3. Conclusioni, p. 127

 

Cap. 3 -  Falsi wšbti dal territorio marchigiano, p. 131

1. La diffusione nelle Marche, p. 131

2. Le caratteristiche, p. 131

3. Una possibile classificazione, p. 133

4. Falsi o "falsi antichi"?, p. 134

5. Conclusioni, p. 144

 

Conclusioni: l'ambiente cultuale nel territorio delle Marche e le divinità egizie, p. 147

1. Aspetti dell'ambiente cultuale del medio versante adriatico, p. 147

2. Divinità egizie nelle Marche, p. 149

2.1 Aspetti della cultura di Iside, p. 149

2.2 Serapide, p. 151

2.3 Osiri, p. 153

2.4 Arpocrate, p. 154

2.5 Anubi, p. 155

2.6 Hermes - Thot, p. 155

 

3. Conclusioni, p. 157

 

Catalogo II - Reperti di epoca romana, p. 159

Appendice: Aegyptiaca varia, p. 231

Lista delle illustrazioni e referenze fotografiche, p. 233

Abbreviazioni di periodici e serie, p. 239

Bibliografia della I Parte, p. 241

Bibliografia della II Parte, p. 247

Indici analitici, p. 269

Indici dei nomi geografici e dei popoli, p. 271

Indici dei nomi di persona, p. 276

Indici dei nomi di divinità e figure mitiche, p. 277

Indice delle cose notevoli, p. 279

Indice degli oggetti in catalogo, p. 287

Indice delle voci egizie, p. 288

Indice generale, p. 289

 

 

· La Salaria in età antica

Catani E. - Paci G. (a cura di), Atti del Convegno di Studi, Ascoli Piceno-Offida-Rieti 2-4 ottobre 1997, Ichnia-Collana del Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storiche dell'Antichità, Macerata 2000, Grafiche D'Auria, Ascoli Piceno 2000


·  G. Paci, Premessa, p. 9

·  G. Alvino - T. Leggio, La via Salaria dall'età romana al primo Medioevo, p. 11

·  G. Baldelli, Civiltà picena: Safini, Peicentes ed Asculum caput gentis, p. 31

·  S. Barbetta, La via Caecilia da Roma ad Amiternum, p. 47

·  M. C. Bassanti, I manoscritti di Giulio Gabrielli e il territorio: problematiche e nuove ricerche, p. 65

·  D. Briquel, La zona reatina, centro dell'Italia: una visione della Penisola alternativa a quella romana, p. 79

·  F. Cancrini - G. Paci, Il materiale epigrafico di Ascoli romana: iscrizioni viarie e documenti per la storia della città, p. 91

·  E. Catani, La cosiddetta stele dei Saturii a Villa Sacconi di Cavaceppo: tipologia e contesto, p. 101

·  F. M. Cifarelli - F. di Gennaro, La via Salaria dall'Aniene all'Allia, p. 121

·  S. Colonna, I Peuceti di Callimaco e l'assedio di Porsenna, p. 147

·  S. Cosentino - V. d'Ercole - G. Mieli, Insediamenti protostorici nell'Abruzzo adriatico a sud della via Salaria, p. 155

·  P. L. Dall'Aglio - E. Giorgi, La mutatio di Surpicano e i diverticoli della Salaria nell'alta valle del Tronto, p. 171

·  Ch. Delplace, Ascoli Piceno: ponti romani sul Fosso Pittima, p. 183

·  V. d'Ercole - B. Grassi, Necropoli protostoriche abruzzesi a sud della Salaria, p. 193

·  A. Guidi, Presenze pre- e protostoriche lungo il tracciato laziale della Salaria, p. 267

·  M. P. Guidobaldi, La via Caecilia: cronologia e percorso d'una via pubblica Romana, p. 277

·  N. Lucentini, Prima della Salaria: testimonianze protostoriche della valle del Tronto, p. 293

·  M. Luni, Monumenti di Asculum in relazione alla Salaria, p. 331

·  G. Paci, Il milliario repubblicano di Porchiano, p. 343

·  M. Pasquinucci - S. Menchelli - W. Scotucci, Viabilità e popolamento tra Asculum e Firmum Picenum, p. 353

·  M. Polletti, Presenze protostoriche a Castel Trosino, p. 371

·  M. C. Profumo, I Goti lungo la Salaria e nel Piceno meridionale, p. 389

·  L. Sensi, Le "terme" di Cotilia, p. 409

·  A. R. Staffa, La via Salaria nella bassa valle del Tronto, p. 417

·  E. Stortoni, Monumenti funerari a tamburo e ad edicola lungo la Salaria ascolana, p. 441

 

 

· La Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri nelle Marche del '600 

F. Emanuelli (a cura di), Atti del convegno, Fano, 14 - 15 ottobre 1994, Nardini, Fiesole (FI) 1996


· F. Emanuelli, La presenza filippina nelle Marche, pp. 9-17 

· A. Cistellini, L'Oratorio filippino, pp. 19-24 

· S. Zen, L'Oratorio filippino e la cultura della controriforma, pp. 25-39 

· M. T. Russo Bonadonna Russo, La prima tappa, pp. 41-52 

· A. Sfrappini, Aspetti bibliografici della presenza dei Filippini nelle Marche, pp. 91-105 

· P. Peretti, Testimonianze di arte organaria nelle chiese filippine delle Marche, pp. 135-157 

· A. Zuccari, Immagini e sermoni dell'Oratorio nei dipinti della chiesa nuova, pp. 171-197 

· F. Mariano, L'architettura dell'oratorio, pp. 199-221 

· L. Arcangeli, Pittura e decorazione nella chiesa di S. Filippo a Cingoli, pp. 223-243 

· M. Polverari, La chiesa dei Filippini ad Ancona, pp. 245-248 

· A. Lo Bianco, La chiesa di S. Filippo a Ripatransone, pp. 249-277 

· S. Papetti, Sulle tracce di un monumento scomparso, pp. 279-289 

· A. Pastori, Storia ed arte nella ristrutturazione della chiesa di S. Giovanni Battista in Jesi, pp. 291-304 

· F. Battistelli, I Filippini a Fano, pp. 305-329 

· G. Calegari, La chiesa di S. Filippo a Pesaro, pp. 331-338 

· E. Hermas Ercoli, L'oratorio in Macerata, pp. 339-357 

· S. Paradisi, La chiesa di S. Filippo Neri a Fossombrone, pp. 359-364 

· L. Egidi, Origine e sviluppo della Congregazione dell'oratorio in Osimo, pp. 365-395 

· O. Melasecchi, Una perduta "Madonna della Vallicella" di Felice Damiani per l'Oratorio di San Severino, pp. 397-416

 

 

· L'Appennino dall'età romana al medioevo. Società, territorio, cultura

G. Renzi (a cura di), Studi montefeltrani - Atti del convegno "L'Appennino tra alto Tevere e fiumi adriatici dall'età romana al medioevo. Società, territorio, cultura", Convento di Montefiorentino, Frontino 17 settembre 1994, 1997


· G. Bottazzi, La Descriptio Orbis Romani di Giorgio Ciprio: aspetti storico-topografici, p. 7

· S. Cosentino, Alpes Appenninae. Esegesi delle fonti e commento storico, p. 35

· L. Sensi, Città di Castello ed il suo territorio in età altomedievale, p. 63

· A. Czortek, Primi appunti per lo studio della cristianizzazione dell'Alta Valle del Tevere (secoli V-XI), p. 83

· A. Fatucchi, Il Sasso di Simone e altri problemi storici della Pentapoli, p. 107

· M. T. Gigliozzi, Cripte mono-triastili tra Umbria e Marche, p. 135

· C. Cerioni, Il caso della cattedrale doppia di San Leo, p. 153

· F. V. Lombardi, Una anomala parrocchia fra due pievi: San Donato del Castrum arimannorum di Carpegna, p. 163

· M. Gaggiotti, Per una cronologia relativa delle strutture e dei tunnels del Furlo, p. 179

· L. Marchetti, Il restauro delle torri di Monteromano e San Donato (Sestino), p. 199

 

 

· Istituzioni e Società nell’alto medioevo marchigiano

Deputazione di Storia Patria per le Marche, Atti e Memorie 86 (1981), Atti de Convegno Ancona-Osimo-Jesi, 17-20 ottobre 1981, Ancona 1983


Parte Prima

∙ Premessa, p. 5

∙ N. Alfieri, Le Marche e la fine del mondo antico, p. 9

∙ V. Fumagalli, Le Marche tra Langobardia e Romania, p. 35

∙ G. Fasoli, La Pentapoli fra il Papato e l'Impero nell'alto medio evo, p. 55

∙ A. Vasina, Il mondo marchigiano nei rapporti fra Ravenna e Roma prima e dopo il Mille, p. 89

∙ A. Carile, Continuità e mutamento nei ceti dirigenti dell'Esarcato fra VII e IX secolo, p. 115

∙ M. Cagiano de Azevedo, Fonti scritte e archeologiche per l'alto medio evo nelle Marche, p. 147

∙ A. Polverari, Introduzione al Codice Bavaro, p. 159

∙ G. B. Pellegrini, Appunti di toponomastica marchigiana, p. 217

∙ L. Pani Ermini, "Ecclesia Cathedralis e "Civitas" nel Picenum altomedioevale, p. 217

∙ D. Pacini, Possessi e chiese farfensi nelle ville picene del Tenna e dell'Aso (secoli VIII-XII), p. 333

∙ F. V. Lombardi, I reperti altomedioevali del duomo e delle pievi del Montefeltro come fonti per la storia locale, p. 427

∙ C. Grillantini, Cimeli altomedievali nella cattedrale di S. Leopardo in Osimo, p. 443

∙ F. Fei, Capitelli altomedievali nel complesso monastico di S. Niccolò di Osimo, p. 453

∙ E. Russo, L'ambone di S. Maria della Misericordia di Ancona, p. 461

 

Parte seconda

∙ A. Cherubini, Presenza longobarda nel territorio jesino, p. 515

∙ C. Urieli, La realtà jesina nell'età feudale, p. 551

∙ A. A. Bittarelli, Longobardi e Benedettini  nelle valli di Pieve Torina e Monte Cavallo, p. 569

∙ M. Montanari, Il paesaggio rurale nella Pentapoli altomedioevale: agricoltura e attività silvo pastorali, p. 587

∙ P. Galetti, Città e campagna nella Pentapoli: strutture materiali e tipologia dell'insediamento nei secoli VIII-IX, p. 617

∙ G. Pasquali, Le forme dell'organizzazione del territorio rurale nella Pentapoli altomedioevale, p. 647

∙ R. Bernacchia, L'assetto territoriale della bassa valle del Cesano nell'alto medioevo, p. 683

∙ M. Sensi, Castellari e castelli dirimpettai: l'esempio di Talogna-Landolina tra Umbria e Marche, p. 715

∙ E. Baldetti, Per una nuova ipotesi sulla conformazione spaziale della Pentapoli, p. 779

∙ A. Chiavari, Misure agrimensorie altomedievali dell'Italia centrale. Il piede di Liutprando ed il moggio nell'area marchigiana nei secoli VIII-XII, p. 895

∙ S. Prete, Un falso di "prestaria" riguardante la Chiesa di Ascoli nell'alto medioevo, p. 955

∙ F. Allevi, Nell'alto medioevo fermano per un dramma di amore e di morte, p. 961

∙ E. Coturri, La medicina nel Firmano intorno al Mille, p. 1117

∙ F. Panvini Rosati, Monetazione e circolazione monetaria nell'area marchigiana dell'alto medioevo ai primi decenni del secolo XIII, p. 1133

∙ F. Cardini, Problemi di agiografia e di cultura folklorica marchigiana, p. 1145

∙ E. Mercatili Indelicato, L'alto medioevo nella storiografia settecentesca marchigiana, p. 1167

∙ C. Violante, Conclusioni, p. 1203

 

 

· La Salaria in età tardoantica e altomedievale

Catani E. - Paci G. (a cura di), Atti del Convegno di Studi, Rieti-Cascia-Norcia-Ascoli Piceno 28-30 settembre 2001, Ichnia-Collana del Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storiche dell'Antichità, Macerata 2007, Tipografia Fast Edit, Acquaviva Picena 2007


· G. Paci, Premessa, p. 9

- G. Alvino - F. Lezzi, La via Salaria: continuità insediativa nell'occupazione del territorio dall'età romana al tardo antico, p. 11

·  P. Campagnoli - E. Giorgi, Via Salaria e viabilità minore tra età romana e primo Medioevo nel settore ascolano, p. 29

·  C. P. Cardinali - D. Manconi, Il criptoportico romano di Norcia, p. 55

·  R. Cordella - N. Criniti, Tra Salaria e Flaminia: la valle del Nera in età tardoantica a altomedievale, p. 81

·  C. Corsi, Persistenze e innovazioni lungo il percorso della Salaria tra antichità e Medioevo, p. 119

·  F. di Gennaro - M. Vitti, Il monte di Sant'Angelo nel paesaggio della Salaria fidenate, p. 143

·  V. Fiocchi Nicolai, Santuari martiriali della via Salaria (territorio laziale), p. 157

·  F. Giorgi, Sulle tracce del primo insediamento monastico nell'abbazia di S. Eutizio in Val Castoriana (Preci - Norcia), p. 173

·  A. M. Giuntella, La conca amiternina nell'alto Medioevo e il suo rapporto con la Salaria reatina, p. 197

·  M. E. Grelli, Ordini ospitalieri e militari lungo la via Salaria nel territorio ascolano in età medievale, p. 223

·  M. L. Mancinelli, Farfa e la via Salaria, p. 243

·  J. M. Martin, Via Salaria: la documentazione medievale, p. 265

·  A. Mosca, Esiti medievali dei ponti romani sulla via Salaria, p. 275

·  G. Paci, I milliari della Salaria provenienti dal territorio di Rieti e dalla bassa Sabina, p. 305

·  S. Patitucci - G. Uggeri, La viabilità nell'Italia medievale. Questioni di metodo, p. 323

·  M. C. Profumo, Il battistero di Ascoli Piceno: nuove ricerche, p. 359

·  M. C. Profumo - A. R. Staffa, Le necropoli altomedievali ed il sito fortificato di Castel Trosino, p. 379

·  L. Sensi, Osservazioni su un ritratto virile da Appignano (Ascoli Piceno), p. 427

·  A. R. Staffa, La Salaria nella bassa valle del Tronto fra tarda antichità e altomedioevo, p. 433

 

 

· Le strade nelle Marche. Il problema nel tempo

Deputazione di Storia Patria per le Marche, , Atti e Memorie 89-91 (1984-1986), Atti del Convegno, Fano-Fabriano-Pesaro-Ancona 11-14 ottobre 1984, Ancona 1987


Parte prima

· Premessa, p. 5

· P. Persi, Dall'ambiente naturale allo spazio organizzato. La viabilità delle Marche nel tempo, p. 9

· M. A. Baldoni - E. Biondi, Incidenza della viabilità sugli ambienti naturali delle Marche, p. 49

· L. Quilici, La tecnica di costruzione stradale in età romana, p. 63

· D. Felicioli, Il problema della Flaminia originaria in territorio marchigiano, p. 81

· M. Luni, Nuovi documenti sulla Flaminia dall'Appennino alla costa adriatica, p. 139

· P. Quiri, Recenti interventi di scavo e restauro su manufatti romani della via Flaminia, p. 181

· L. De Sanctis, Recenti risultante archeologiche per una possibile definizione del tracciato della Via Flaminia tra «Fanum Fortunae» e «Pisaurum», p. 193

· F. Battistelli, Un tratto fanese della via Flaminia in un disegno del 1757, p. 217

· F. V. Lombardi, La via romana della valle del Marecchia, p. 223

· W. Monacchi, Insediamenti umani e viabilità romana nella valle del Foglia, p. 239

· E. Catani, Nota preliminare sulla viabilità antica del territorio di Tifernum Mataurense (S. Angelo in Vado) e dell'alta valle del Metauro, p. 271

· E. Baldetti, Centuriazione e viabilità nelle basse valli del Misa e del Cesano, p. 313

· P. L. Dall'Aglio, La viabilità romana delle medie e alte valli del F. Cesano e del F. Misa, p. 325

· R. Virzì Hägglund, Recenti scoperte nelle provincie di Ancona e Macerata, p. 349

· E. Percossi Serenelli - M. Silvestrini Lavagnoli, La vallata del Musone, p. 355

· U. Moscatelli, La viabilità litoranea tra Potentia e Sacrata in età romana, p. 395

· M. Landolfi, Septempeda e l'agro settempedano: contributi alla ricostruzione della rete viaria antica, p. 403

· G. Bonora Mazzoli, Rapporti tra centuriazione e viabilità nella valle del Tenna, p. 417

· G. Conta, La stazione termale di Ad Aquas lungo la via Salaria, p. 431

· N. Lucentini, Note per la viabilità nell'ascolano meridionale in età preistorica, p. 437

· G. Paci, Nuovi miliari dal Piceno romano, p. 495

· V. Galiè, Presenze romane e altomedievali lungo la strada impropriamente detta litoranea, p. 515

· G. Pagnani, Una via francisca transappenninica, p. 567

· A. A. Bittarelli, Stipi votive e strade sui valichi dell'Appennino sud occidentale, p. 583

· A. Fiecconi, Percorsi viari tra storia e protostoria nell'area del Sentino, p. 597

Parte seconda

· G. Castagnari - N. Lipparoni, La rete viaria nell'area del fabrianese dal Medioevo al XV secolo, p. 637

· N. Alfieri, I porti delle Marche nei portolani e nelle carte nautiche medievali, p. 669

· P. Foschi, Itinerari degli imperatori sassoni (Ottone I, II, III) nelle Marche durante il X secolo, p. 699

· R. Paciaroni, I ponti nel sistema viario sanseverinate nel XV secolo, p. 731

· V. Villani, Viabilità e insediamento nella bassa valle dell'Esino in età medievale, p. 789

· S. Sebastianelli, Viabilità cesanense, p. 827

· S. Prete, Vie romane ed alcuni casi di «agiografia itinerante» nelle Marche, p. 843

· E. Coturri, Le strade dei pellegrini nelle Marche dell'Alto Medioevo, p. 859

· F. Allevi, Con i monaci di Ferentillo dall'alto Nera all'ultimo Chienti, p. 869

· D. Cecchi, Le norme riguardanti vie e strade negli statuti di alcuni comuni marchigiani, p. 959

· G. Volpe, Apparato militare e vie di comunicazione nel ducato di Urbino tra XV e XVI secolo, p. 981

· M. Tenti, La viabilità del ducato urbinate dal diario di Francesco Maria II Della Rovere, p. 991

· C. Urieli, Le strade della vallesina nei secoli XVI-XVIII, p. 1015

· C. Fedele, Strade postali nelle Marche (Secoli XVI-XIX), p. 1033

· C. Crescentini Anderlini, La costruzione della strada di Bocca Trabaria in una memoria dell'accademia agraria di Pesaro, p. 1077

· R. P. Uguccioni, La viabilità nella delegazione apostolica di Urbino e Pesaro (1817-1869), p. 1089

· R. Colapietra, Conclusioni, p. 1125

· A. Bassotti, Situazione e prospettiva della viabilità marchigiana. Realtà e futuro del sistema delle comunicazioni, p. 1135

· Indici analitici a cura di M. Morroni, p. 1149

Parte terza

· Illustrazioni, p. 1249

· Indice delle illustrazioni, p. 1409
 

 

 

 

 


Index di antiqui Sommario fonti