Palazzo Puccetti

Piazzale Puccetti

 

 

Stemma della famiglia Puccetti (disegno di C.E. Bernardi)

 

Abitazione prima dei Blancatelli, famiglia estintasi nella seconda metà del sec. XVII, fu acquistato intorno al 1680 da Bartolomeo Puccetti, giureconsulto, e ricostruito nello stato attuale dal figlio di questi, Pio Giovanni, dopo la sua aggregazione al gonfalonierato avvenuta nel 1719. 

Il portone è abbellito da due telamoni. Ai lati del corridoio d’ingresso, che immette in un giardino pensile, si aprono quattro porte, sormontate, da sinistra verso destra dai seguenti stemmi di alleanza matrimoniale: Puccetti - Severini, Puccetti - Cancellieri, Puccetti – Boccacci, Puccetti - Franceschini.

 

(foto del 15/8/2011)

 

 

Giardino pensile (foto di S. Mosca)

 

Ingresso del palazzo (foto di S. Mosca)

 

(foto del 15/8/2011)

 

 

Stemma della famiglia Blancatelli (disegno di C.E. Bernardi)

 

 

Testo:

P. Appignanesi, Guida  della  città  e  del  territorio,  in  Cingoli. Natura Arte Storia Costume, Cingoli 1994, p. 107

 

 


Home Page Cingoli Sommario

Palazzo Raffaelli