Palazzo Pergoli

Via Mazzini

 

 

Stemma della famiglia Pergoli (disegno di C.E. Bernardi)

 

 

Ottenuta nel 1574 l'iscrizione al ceto nobile, anche la famiglia Pergoli provvide ad ampliare e a rendere pił decorosa la propria dimora fondendo, come di consueto, abitazioni contigue. La curvatura della facciata del loro palazzo rende bene l'idea barocca (un barocco incipiente) di movimento applicata all'architettura.  

Al barocco riportano anche sia il profilo sporgente e movimentato dei pilastri della porta, sia la grande foglia che di quest'ultima sormonta la chiave di volta, dividendo quasi l'arco in due semiarchi terminanti a volute, variazione tipica anch'essa dell'arte barocca.  

 

(foto del 28/12/2003)

 

Testo:

P. Appignanesi, Guida della cittą e del territorio, in Cingoli. Natura. Arte Storia Costume, Cingoli 1994, p. 109

 

 


Home Page Cingoli Sommario

Palazzo Puccetti