Palazzo Cavallini

Via F. Castiglioni

 

 

Stemma della famiglia Cavallini (disegno di C.E. Bernardi)

 

 

La facciata, a eccezione del cornicione che č rimaneggiato, ha conservato integri gli ornati di pietra e le linee rinascimentali.

Fu costruito nei primi anni del sec. XVI da Pellegrino Cavallini, dottore in entrambi i diritti, come ricorda l'iscrizione che corre sull'arco del portone, e padre di Gaspare, giurista di chiara fama. Pellegrino č riuscito a far meditare chiunque passi davanti alla sua casa facendo incidere al di sopra dell'arco del portone la frase:

 mortalium nemo foelix

[Nessuno dei mortali č felice]

 

(foto del 28/12/2003)

 

 

Testo:

P. Appignanesi, Guida della cittā e del territorio, in Cingoli. Natura. Arte Storia Costume, Cingoli 1994, p. 108

 

 


Home Page Cingoli Sommario

Palazzo Cima